5 alternative al nastro adesivo

 5 alternative al nastro adesivo

James Roberts

Nota dell'editore: questo è un articolo di Brett Stone.

Se vi fermate a pensare per un secondo, probabilmente potete nominare due o tre luoghi in cui avete rotoli parzialmente usati di un prodotto appiccicoso, grigio, rinforzato con una rete di polimeri, nascosto in giro per casa, garage e veicoli.

Il buon vecchio nastro adesivo: è tanto onnipresente quanto collaudato. Prima di essere utilizzato per le riparazioni domestiche, è entrato in azione nella Seconda Guerra Mondiale come riparazione di veicoli e armi. In seguito, il venerabile nastro è andato persino sulla Luna e ha aiutato gli astronauti dell'Apollo 17 a improvvisare un'estensione del parafango necessaria sul rover lunare. È ancora popolare oggi con più varietà, colori e motivi che mai.

Ma nonostante la sua popolarità e la sua storia, ci sono situazioni in cui il nastro adesivo potrebbe non essere la scelta migliore. Scoprite queste cinque alternative al nastro adesivo, troppo spesso trascurate, che potreste prendere in considerazione di mettere da parte insieme al vostro vecchio e grigio supporto:

1. Cinghie in velcro

Avete mai provato a rimuovere e sostituire il nastro adesivo più di una volta o due, per poi scoprire che l'adesività che lo teneva in posizione così bene la prima volta si era indebolita in modo significativo, o forse del tutto? La perdita di adesività, se da un lato può migliorare le vostre interazioni sociali, dall'altro è meno vantaggiosa quando si tratta di tenere insieme pezzi di qualcosa. Ecco un altro strumento collaudato nello spazio: il velcro.

Più propriamente chiamato "gancio e anello di chiusura", a meno che non ci si riferisca specificamente al prodotto di marca (per sapere perché, guardate questo video su YouTube), il Velcro è entrato in azione anche nelle missioni Apollo, anche sulle tute spaziali degli astronauti.

Le cinghie in velcro a strappo su entrambi i lati sono disponibili in rotoli e in diverse larghezze. Aprite e chiudete tutte le volte che volete; i piccoli ganci e gli occhielli continuano a tenere duro senza perdere la presa.

2. Adesivo spray

Quando si ha bisogno che le superfici di due oggetti planari diversi si attacchino l'una all'altra, si può essere tentati di arrotolare un pezzo di nastro adesivo in un cilindro con il lato appiccicoso verso l'esterno da mettere tra le superfici. Ma non sarebbe fantastico se le due superfici potessero magicamente attaccarsi l'una all'altra senza la scomoda e debole fessura causata dal nastro arrotolato?

Non è una magia, ma si trova in una bomboletta spray. Gli adesivi spray, come il Super 77 Multipurpose di 3M, possono incollare cartone, carta, isolante in fibra di vetro e persino moquette in soli 15 secondi. Cosa c'è di più comodo?

3. Impacco di riparazione FiberFix

Pubblicizzato con l'audace affermazione che il suo involucro per riparazioni è 100 volte più resistente del nastro adesivo, FiberFix è fondamentalmente un composito di fibre a base di resina per quelli di noi che non lavorano sugli aerei a reazione o sulle auto da corsa di Formula Uno (dove i compositi rinforzati con fibre sono comuni). È più utile per gli oggetti cilindrici rotti - si pensi ai manici di pala o scopa, ai tubi di metallo o plastica, alle gambe delle sedie, ecc.L'involucro infuso inizia a polimerizzare con l'esposizione all'umidità; in circa 15 minuti, si indurisce in una barriera forte e impermeabile intorno a ciò che è stato avvolto.

Guarda anche: Stivali Chukka: le FAQ

4. Fascette con zip

Conosciute anche come fascette per cavi, le fascette utilizzano un piccolo meccanismo a clip o "cricchetto" per agganciarsi a scanalature ricavate in lunghe e strette cinghie di plastica e sono state originariamente sviluppate per aiutare a gestire le masse di cavi negli aerei. Impressionantemente forti e poco costose, gli usi di queste fascette sono numerosi: chiusura temporanea di un cancello o di un bagaglio?Oh, o forse volete gestire l'indisciplinato groviglio di cavi dietro il vostro computer desktop? Scacco matto.

5. Mastice

Il nastro adesivo è utile per ogni genere di cose: abbiamo visto le barche con il nastro adesivo, i vestiti e gli abiti da ballo con il nastro adesivo (c'è una borsa di studio per questo, davvero) e i portafogli con il nastro adesivo. Uno studio ha persino scoperto che il nastro adesivo è più efficace della crioterapia per rimuovere le verruche. Eppure, ironia della sorte, per tutti gli usi straordinari del nastro adesivo, uno di quelli che si non dovrebbe è quello per cui prende il nome.

Mentre il nastro adesivo era originariamente conosciuto come anatra nastro adesivo perché era fatto di materiale di tela d'anatra, dopo la seconda guerra mondiale, la gente ha iniziato a chiamarlo condotto nastro, perché veniva utilizzato nell'industria HVAC per avvolgere i condotti dell'aria.

Ma, a quanto pare, il nastro non è affatto adatto a questo scopo.

Il Lawrence Berkeley National Laboratory, in California, ha costruito un sistema di prova HVAC che, per simulare le sollecitazioni che un sistema HVAC subisce nel corso della sua vita, soffia alternativamente aria alla temperatura del forno di casa e a quella del condizionatore d'aria attraverso i condotti, sigillando poi i giunti dei condotti con vari metodi, tra cui il nastro adesivo.

"Di tutte le cose che abbiamo testato, solo il nastro adesivo ha fallito, in modo affidabile e spesso in modo piuttosto catastrofico", ha dichiarato Max Sherman, responsabile del Gruppo sul rendimento energetico degli edifici.

Non è il caso di usare il nastro adesivo sui condotti.

Cosa utilizzare invece per i condotti dell'asciugatrice o dell'impianto HVAC? Sebbene esistano diverse opzioni, il mastice, una sostanza simile al mastice che si trova in una vaschetta o in un tubo da spremere, è l'opzione più spesso consigliata.

____________________

Guarda anche: Come accettare un complimento con classe

Il dottor Brett Stone è marito e padre di due splendidi bambini. Prima di iniziare a insegnare come professore di ingegneria meccanica alla Utah Valley University, ha lavorato come ingegnere progettista nell'industria aerospaziale contribuendo alla progettazione di razzi, aerei e satelliti. Collegatevi con lui su LinkedIn.

James Roberts

James Roberts è uno scrittore ed editore specializzato in interessi maschili e argomenti sullo stile di vita. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha scritto innumerevoli articoli e post di blog per varie pubblicazioni e siti Web, coprendo una vasta gamma di argomenti, dalla moda e la cura del corpo al fitness e alle relazioni. James si è laureato in giornalismo presso l'Università della California, a Los Angeles, e ha lavorato per numerose importanti pubblicazioni, tra cui Men's Health e GQ. Quando non scrive, ama fare escursioni ed esplorare i grandi spazi aperti.