Come fare le barre della scimmia

 Come fare le barre della scimmia

James Roberts

Quando si tenta di fare le barre della scimmia, dopo una lunga pausa post-infantile da questa pratica, si è portati a pensare una cosa:

"[email protected]%#! È una sensazione terribile!".

Questa terribile sensazione è in parte dovuta al fatto che le braccia devono sostenere un peso molto maggiore rispetto a quando si avevano sette anni.

Ciò è dovuto anche al fatto che probabilmente non si fa molto appendimento come parte della propria routine di fitness (se si ha una routine di fitness).

Guarda anche: Come indossare una giacca sportiva con i jeans

Tuttavia, vale la pena superare questo shock per il sistema e affrontare le barre delle scimmie con maggiore regolarità: come esercizio che fa lavorare le spalle, la schiena, le braccia, il core e la forza di presa, oltre che l'agilità, c'è un motivo per cui le barre delle scimmie sono uno standard nei percorsi a ostacoli sia militari che civili.

Per riuscire a salire sulle barre delle scimmie, è necessario avere una certa forza di base. Gli esercizi di forza generale come le trazioni vi aiuteranno a raggiungere questo obiettivo, ma non trascurate di lavorare sulla forza della presa; spesso il motivo per cui qualcuno cade dalle barre prima del tempo non è perché le braccia non sono abbastanza forti, ma perché la forza della presa non è adeguata. Potete trovare una guida per rafforzare la presaqui.

Oltre alla forza generale, per superare le barre delle scimmie in modo più comodo ed efficiente è necessario lavorare su alcuni movimenti fondamentali e sulla tecnica.

Per quanto riguarda il primo aspetto, è necessario iniziare a fare pesi regolarmente e Danny Clark, istruttore master di MovNat, raccomanda in particolare questi esercizi:

Guarda anche: Come realizzare una stufa per hobo
  • Raggiungimento verso l'alto (concentrarsi sul permettere alle spalle di flettersi completamente invece di compensare con l'estensione della colonna vertebrale)
  • Appeso laterale (ridurre al minimo l'inarcamento della schiena e afferrare la sbarra con il cuscinetto della mano; lavorare fino ad almeno 45 secondi)
  • Trazioni scapolari (fino a 5 ripetizioni)

Per quanto riguarda la tecnica, ci sono diversi modi per attraversare le barre delle scimmie. C'è l'altalena, in cui il corpo è perpendicolare alle barre e i palmi delle mani sono rivolti l'uno verso l'altro; questo approccio a volte può sembrare più accessibile e stabile per i principianti. Il Front Power Traverse è un buon metodo per quando si cerca la velocità. Se si è agli inizi, o ci si trova inIn caso di condizioni umide e scivolose, si consiglia di afferrare ogni barra con entrambe le mani, prima di passare alla barra successiva; questo metodo, pur essendo più stabile, rende la traversata più difficile, in quanto blocca lo slancio, rallentando i progressi e sottraendo più energia. Man mano che ci si sente più a proprio agio sul rig, si può passare ad alternare le mani sulle barre (cioè, si ha solo una mano che afferra una barra in qualsiasi momento).dato tempo).

Per una maggiore scorrevolezza ed efficienza, utilizzate il Forward Swing Traverse che, con i consigli e le istruzioni di Danny, è stato illustrato sopra. Questo traverso vi permette di fare le barre delle scimmie con una fluidità da vero primate.

Più vi eserciterete sulle barre delle scimmie, meno vi sembrerà terribile questo efficace esercizio con il peso corporeo. Quindi non abbandonate le barre delle scimmie nella vostra infanzia e saltateci sopra la prossima volta che siete al parco giochi (ci sono anche un sacco di altri esercizi che potete fare mentre siete lì).

James Roberts

James Roberts è uno scrittore ed editore specializzato in interessi maschili e argomenti sullo stile di vita. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha scritto innumerevoli articoli e post di blog per varie pubblicazioni e siti Web, coprendo una vasta gamma di argomenti, dalla moda e la cura del corpo al fitness e alle relazioni. James si è laureato in giornalismo presso l'Università della California, a Los Angeles, e ha lavorato per numerose importanti pubblicazioni, tra cui Men's Health e GQ. Quando non scrive, ama fare escursioni ed esplorare i grandi spazi aperti.