Come incassare/depositare un assegno

 Come incassare/depositare un assegno

James Roberts

Abbiamo già parlato di come, in un'epoca in cui gli assegni sono diventati poco comuni (ma vengono ancora usati occasionalmente), le nuove generazioni spesso non sappiano come scriverli, e abbiamo offerto un rapido tutorial sull'argomento per rimediare a questa lacuna di conoscenza.

Ma c'è anche il rovescio dell'equazione da discutere: cosa fare quando si riceve un assegno?

Come la scrittura degli assegni, anche l'incasso degli assegni è diventato un'abilità di vita persa grazie ai pagamenti diretti e digitali. Tuttavia, per quanto si possa evitare di ricevere assegni, è ancora probabile che li si riceva come forma di pagamento. Ad esempio, se avete una zia di nome Gertrude che ama collezionare le statuette di Precious Moments, è garantito che riceverete i vostri 20 dollari di Natale sotto forma di assegno.

Oggi vi spieghiamo esattamente cosa fare per trasformare il vostro assegno in fondi utilizzabili.

Innanzitutto, avere un conto corrente bancario

Per accedere al valore di un assegno si possono fare due cose: 1) incassarlo (trasformarlo in denaro freddo e duro), oppure 2) depositarlo direttamente su un conto bancario.

Se non avete un conto corrente, l'unica opzione è la numero 1, e vi costerà.

Quando incassate un assegno, date alla banca o al negozio (vedi sotto) l'assegno e loro vi danno del denaro in cambio. La banca o il negozio si assumono un rischio quando fanno questa operazione: potrebbero darvi il contante per l'importo dell'assegno, ma una volta che hanno provato a riscuoterlo, se l'assegno si rivela falso, hanno perso il denaro che vi hanno dato.

Per ridurre il rischio, se incassate un assegno presso una banca con cui non avete un conto, vi verrà addebitata una commissione di servizio che può variare da un importo forfettario di 10 dollari a una commissione percentuale dell'1% dell'importo dell'assegno. Lo stesso vale se cercate di incassare un assegno presso un minimarket o un Walmart. In breve, se non avete un conto bancario, perderete denaro quando incassate un assegno.

Tuttavia, se incassate l'assegno presso una banca con cui avete un conto (e avete abbastanza denaro in quel conto per coprire il valore dell'assegno), la banca non vi addebiterà una commissione per ottenere il contante.

Inoltre, potrete depositare l'assegno direttamente sul conto (di nuovo, gratuitamente) invece di incassarlo, che è l'opzione più diffusa. Una volta depositato l'assegno, la banca renderà disponibile il denaro sul vostro conto dopo la sua liquidazione, che di solito avviene in un giorno o due. Se lo versate su un conto corrente, potrete poi attingervi usando la vostra carta di debito (o poteteprelevarli da uno sportello automatico, nel caso in cui si abbia bisogno di contanti veri e propri).

Se non avete un conto di risparmio e/o un conto corrente, andate in banca oggi stesso e apritelo: è facile e richiede solo 20 minuti.

Vediamo ora i diversi modi in cui è possibile incassare/depositare un assegno:

Come incassare/depositare un assegno presso uno sportello bancario

Il modo tradizionale di gestire un assegno è quello di entrare in una filiale bancaria e incassarlo/depositarlo presso uno sportello umano. È facile perché c'è una persona che ti aiuta nel processo, ed è l'unico modo per ottenere istantaneamente contanti per un assegno. Ma andare in banca è scomodo (anche se si usa il drive-thru); soprattutto se si rimane bloccati in coda dietro a un vecchio che deposita tutti i suoi assegni scoperti.spiccioli sul suo conto di risparmio.

Se si tratta di incassare direttamente l'assegno, è sufficiente consegnarlo con un documento d'identità con foto (o a volte solo con la carta di debito e il PIN).

Se si deposita un assegno (o se si deposita solo una parte di esso e si riceve una parte in contanti), seguire i seguenti passaggi:

1. Compilare una distinta di versamento. Li troverete nell'atrio della banca o vicino allo sportello. Sono tutti più o meno uguali ovunque. Eccone uno della mia banca, la Bank of Oklahoma:

Una volta ottenuta la ricevuta di versamento, ecco come compilarla:

  1. Inserite il numero di conto del conto in cui state depositando l'assegno.
  2. Scrivere la data.
  3. Scrivete il vostro nome e indirizzo.
  4. Compilare l'importo di ogni assegno che si sta depositando.
  5. Se desiderate un po' di contanti, inserite l'importo che desiderate e sottraetelo dal totale per ottenere il deposito totale.
  6. Se si ricevono contanti, firmare la ricevuta sulla riga della firma.

2. Apporre la firma sull'assegno. Capovolgete l'assegno e firmate sulla riga di girata. Non girate l'assegno fino a quando non lo depositate. Se lo firmate e poi lo lasciate in sospeso per un po' prima, correte il rischio che venga rubato e poi incassato da un ladro. Quindi andate sul sicuro e aspettate di depositare l'assegno per girarlo.

3. Consegnare l'assegno e la distinta di versamento al cassiere; se chiedete contanti insieme al deposito, il cassiere probabilmente vi chiederà anche un documento d'identità con foto. Una volta che gli avete consegnato tutto (e che vi hanno restituito i contanti, se li avete richiesti), avete finito.

Come depositare un assegno con un bancomat

Se volete evitare le file in banca o dovete depositare un assegno dopo che la banca è chiusa, potete depositare l'assegno (e anche i contanti) tramite uno sportello bancomat. Poiché sono così poche le persone che approfittano dei depositi tramite bancomat, molte banche hanno limitato o eliminato completamente il servizio, quindi chiamate la vostra banca per sapere se lo offrono ancora presso i loro sportelli bancomat e, in caso affermativo, presso quali.

Una volta individuato un bancomat appropriato, ecco come depositare l'assegno:

1. Passare la carta bancomat e inserire il PIN.

2. Invece di selezionare RITIRO, selezionare DEPOSITO.

Guarda anche: Come eseguire il traino del pompiere

3. Prendete una busta e compilate le informazioni richieste.

4. Apporre la firma sull'assegno e inserirlo nella busta.

5. Inserire la busta nel vano di deposito dell'ATM.

6. Selezionare la transazione completa sullo schermo.

7. Andare via a piedi o in macchina, ma non prima di aver preso uno Slurpee.

Come depositare un assegno con il telefono

Depositare gli assegni tramite un bancomat è molto più comodo che depositarli presso uno sportello, ma la cosa più comoda è usare lo smartphone per farlo. La maggior parte delle banche oggi dispone di app per smartphone che consentono di depositare un assegno in modo sicuro e semplice, comodamente da casa propria. Niente più file, e nemmeno la necessità di guidare per trovare un bancomat.

Ecco come usare il telefono per depositare un assegno:

1. Apporre la firma sull'assegno.

2. Utilizzate l'app per scattare una foto del fronte e del retro dell'assegno che state depositando. Seguite le istruzioni dell'applicazione su come depositare un assegno: la maggior parte vi chiederà di scattare una foto del fronte e del retro dell'assegno.

3. Stracciare l'assegno dopo che è stato pagato. Riceverete una notifica dalla banca tramite l'app o l'e-mail che l'assegno depositato è stato pagato. Una volta ricevuta la notifica, stracciate e gettate via l'assegno.

L'unico inconveniente del deposito mobile è che le banche spesso pongono dei limiti all'importo che si può depositare con questo metodo. Quindi, se ricevete un assegno di 30.000 dollari da papà Warbucks, dovrete recarvi alla filiale della vostra banca locale e depositarlo presso uno sportello.

Il galateo dell'incasso degli assegni

Che ci crediate o no, esiste un galateo per l'incasso degli assegni, la cui unica regola è quella di incassare l'assegno il prima possibile, soprattutto se si tratta di un assegno personale. Ecco perché: quando vostra zia Gertrude vi ha scritto l'assegno di compleanno di 20 dollari, probabilmente ha detratto l'importo dal suo registro degli assegni. Se aspettate un mese per incassare l'assegno, da ingrati quali siete, il conto corrente della povera zia Gerty nonQuindi aiutate una zitella sempre innamorata depositando l'assegno non appena lo ricevete.

Anche se l'assegno proviene da un'azienda senza volto, è bene incassarlo non appena lo si riceve. Molte aziende appongono sui loro assegni date di scadenza di 90 giorni, il che significa che se si tenta di depositare un assegno quattro mesi dopo averlo ricevuto, si è sfortunati. Inoltre, alcune banche non accettano nemmeno gli assegni che hanno più di sei mesi.

Guarda anche: Sigilli di cera: storia e modalità di utilizzo

Prendete l'abitudine di depositare gli assegni non appena li ricevete. Fatelo subito!

Cosa fare se si ha bisogno di contanti velocemente e non si dispone di un conto bancario?

Ok, supponiamo che non abbiate un conto in banca, che abbiate bisogno di contanti in fretta e che abbiate appena ricevuto un assegno di 20 dollari dalla zia Gertrude. Potete accedere a quel denaro incassando l'assegno, ma come abbiamo detto sopra, vi costerà.

Dovrete pagare una tassa, fornire un documento d'identità con foto e potrebbero anche chiedervi le impronte digitali. Vi chiederanno anche di aprire un conto presso di loro. Dovreste farlo.

Altri luoghi in cui è possibile incassare assegni sono i negozi di alimentari e i minimarket come 7-Eleven e Walmart, che addebitano una piccola commissione per il servizio (quella di Walmart è di 3 dollari per assegno) e chiedono un documento d'identità.

Non spendete tutti i soldi del Natale in un unico posto e non dimenticate di inviare a zia Gerty un biglietto di ringraziamento.

James Roberts

James Roberts è uno scrittore ed editore specializzato in interessi maschili e argomenti sullo stile di vita. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha scritto innumerevoli articoli e post di blog per varie pubblicazioni e siti Web, coprendo una vasta gamma di argomenti, dalla moda e la cura del corpo al fitness e alle relazioni. James si è laureato in giornalismo presso l'Università della California, a Los Angeles, e ha lavorato per numerose importanti pubblicazioni, tra cui Men's Health e GQ. Quando non scrive, ama fare escursioni ed esplorare i grandi spazi aperti.