Come indossare un dolcevita (senza sembrare un imbranato)

 Come indossare un dolcevita (senza sembrare un imbranato)

James Roberts

Il dolcevita da uomo è una cosa strana.

La maggior parte dei capi maschili nati dal mondo della classe operaia, dell'esercito e/o dello sport, e poi diventati la scelta di abbigliamento dei ribelli a metà del XX secolo, conservano ancora oggi un po' della loro aura di robustezza e di spigolosità, anche se possono essere lontani più di un secolo dalle loro origini e sono diventati assolutamente mainstream.Le t-shirt, indossate per la prima volta da minatori, aviatori e militari prima di diventare gli abiti dei ribelli senza motivo negli anni '50, sono ancora oggi un po' cool.

Ma il dolcevita, che ha lo stesso tipo di storia maschile, di solito non lo fa.

I dolcevita, così come li conosciamo oggi, sono stati indossati dagli uomini della classe operaia a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Erano particolarmente popolari tra gli scaricatori di porto, i pescatori e i marinai, perché il caratteristico colletto alto e ripiegato serviva a isolare il collo dai venti freddi e a tenere gli uomini al caldo mentre lavoravano. I dolcevita erano indossati daatleti dell'epoca, che giocassero a baseball, calcio, polo o hockey, per lo stesso motivo.

L'indumento è diventato di moda negli anni Cinquanta, per le ragioni più controculturali: è stato adottato come alternativa elegante alla camicia e alla cravatta, e quindi indossato da coloro che sono più inclini a non sopportare tutto ciò che è letteralmente o metaforicamente abbottonato: artisti, musicisti, poeti, filosofi, intellettuali e beatniks.

La popolarità del dolcevita e l'associazione con i tipi di cultura più taglienti e rinnegati continuò negli anni Sessanta, venendo adottato dai membri delle Pantere Nere e diventando la scelta sartoriale di spicco dei detective del cinema, dal Frank Bullitt di Steve McQueen al John Shaft di Richard Roundtree.

Eppure, nonostante questa storia iconoclasta, oggi il dolcevita è spesso considerato un po' da femminucce, un po' da bacchettoni, da effeminati. Perché?

Si possono solo ipotizzare le esatte correnti culturali che hanno spostato il dolcevita da robusto a trendy a nerd, ma è probabile che si possa far risalire alla sua diffusione nei campus universitari e nella scena beatnik. Gli intellettuali un tempo ribelli si sono trasformati in yuppie professori invecchiati. Il loro stile di vita personale si è avvicinato al mainstream della cultura, mentre il mainstream della cultura si è avvicinato a ciò cheIl dolcevita è stato considerato un po' ribelle (non è più così elegante rinunciare a camicie e cravatte) e ha mantenuto una reputazione da nerd che si addice al suo legame con il mondo accademico, mentre quest'ultimo ha perso un po' del suo fascino.

Almeno un'ipotesi.

In ogni caso, la popolarità e le connotazioni del dolcevita maschile si sono alternate nel corso dell'ultimo mezzo secolo e oggi hanno raggiunto uno status che sembra avvicinarsi alla neutralità.

Nel tentativo di portare il dolcevita in territorio neutro e di trasformare una parte sottoutilizzata del guardaroba maschile in qualcosa che più uomini possono scegliere senza esitazione, qui di seguito vi spieghiamo come scegliere un dolcevita e indossarlo con stile.

Guarda anche: Come avviare e ospitare una serata di poker regolare

Scegliere un dolcevita

Il dolcevita può essere un capo bello, funzionale e versatile: indossandolo si può abbellire un paio di jeans o sdrammatizzare un abito. Morbidi ed elastici, i dolcevita sono più comodi delle camicie da abito, ma danno comunque un aspetto curato. Possono risultare un po' formali, ma con uno stile non abbottonato: sono quindi un buon look per l'uomo che vuole apparire sobrio, ma con un'aria di classe.non soffocante.

Dolcevita più sottili e aderenti (in alto) contro dolcevita più spessi e larghi (in basso).

I due tipi di dolcevita. I tipi di dolcevita possono essere suddivisi in due categorie principali:

  • Più sottile/adattato. Un dolcevita più sottile ha un aspetto un po' più formale e può essere sovrapposto a giacche sportive e abiti. In generale, è più elegante.
  • Più sciolto. Tipicamente troppo spessi per essere indossati sotto le giacche, i dolcevita sono un pezzo a sé stante, che evoca un look più casual e si presta ad essere abbinato ai jeans.

Suddivisi per tipo di corpo. Se/come indossare i due tipi di dolcevita sopra citati dipende dalla vostra corporatura:

Guarda anche: Misurare l'uomo: come misurarsi per l'abbigliamento (con in più una scheda per le taglie personali)
  • Se avete un fisico in forma o nella media: Indossate un dolcevita sottile e aderente da solo o sotto una giacca. Anche un dolcevita più grosso indossato da solo sarà perfetto.
  • Se siete in sovrappeso: Evitate di indossare dolcevita sottili/aderenti da soli, perché il materiale appiccicoso metterà in evidenza ogni rigonfiamento e imperfezione del vostro busto/pancia. Potete comunque indossare un dolcevita aderente, ma stratificatelo sotto una giacca. Dovreste anche evitare di indossare un dolcevita grosso da solo; anche se non sarà spietato come uno sottile/aderente, farà solo sembrare la vostra circonferenza più grossa e il vostro corpo più grosso.Tenete inoltre presente che se avete un viso piuttosto appesantito, è meglio evitare tutti i dolcevita, poiché il colletto attira l'attenzione verso l'alto e incornicia ed evidenzia il doppio mento.
  • Se sei magro: Indossare un dolcevita sottile e aderente da solo vi farà apparire più magre, quindi abbinatelo a una giacca per riempire la figura. La consistenza e lo spessore di un dolcevita grosso saranno un vantaggio per voi, in quanto aggiungeranno un po' di peso al vostro fisico.

Esempi di come un maglione spesso su un uomo più grande e un maglione sottile su un uomo più magro possano risultare poco lusinghieri, facendo sembrare più grande l'uomo grande e più magro l'uomo magro. Entrambe le corporature traggono vantaggio dall'indossare il dolcevita sotto una giacca.

Indossare & lavare. A causa della natura aderente dei dolcevita più sottili, non è consigliabile indossare una maglietta intima sotto di essi, poiché il contorno della maglietta intima traspare. Poiché il dolcevita viene indossato vicino al corpo e assorbe il sudore/la sporcizia corporea, dovrà essere lavato più spesso, quindi cercate quelli lavabili in lavatrice. Uno in lana merinoNaturalmente è possibile lavare a mano i dolcevita di fattura più delicata, ma questo è naturalmente un po' fastidioso.

Se indossate un dolcevita bianco sottile/aderente senza maglietta, verificate se la vostra pelle/le vostre incisioni traspaiono; se così fosse, indossate una giacca.

4 modi di indossare un dolcevita

Il dolcevita come icona di stile classico.

Qui di seguito troverete 4 modi per indossare un dolcevita con stile. Naturalmente ce ne sono molti altri, ma questi sono alcuni look facili da realizzare e da provare.

Look #1: Dolcevita blu navy + abito grigio

Il dolcevita è un ottimo sostituto della camicia sotto il vestito, per un look meno abbottonato e più business, ma sempre formale e curato. Il colletto del dolcevita funziona come il colletto della camicia per riempire lo spazio tra i revers della giacca e incorniciare il viso, in modo da evitare il contrasto incongruo che si ottiene indossando una t-shirt sotto il vestito.Un dolcevita navy con un abito grigio è un abbinamento perfetto. Anche un dolcevita nero va benissimo in questo caso.

Look #2: Dolcevita nero + pantaloni grigi

Il dolcevita nero è ampiamente lusinghiero e, sebbene non sia più così iconoclasta, mantiene ancora un po' di brio avanguardistico. Un dolcevita nero a sé stante sta benissimo con un paio di pantaloni di lana grigi; è un look semplice ma bello, pronto per qualsiasi evento piacevole.

Look #3: Dolcevita crema + giacca sportiva/lazer navy

Il panna (al contrario del bianco, che può sembrare troppo spoglio) è un ottimo colore per il dolcevita. Un dolcevita panna testurizzato un po' più spesso (ma comunque stratificabile) è particolarmente bello se indossato sotto un blazer o uno sport coat navy. Il look ha una bella atmosfera nautica. Con pantaloni più scuri e una giacca più pesante, è un look che si può indossare in inverno; con pantaloni chino e una giacca più leggera, èuna combinazione da sfoderare nelle fresche giornate primaverili.

Look #4: Dolcevita nero + giacca di jeans

Per esorcizzare ogni residuo di fuddy-duddyness dal dolcevita, abbinatene uno nero a una giacca di jeans: un look che rivela la robusta freschezza che ha sempre fatto parte del DNA del dolcevita.

James Roberts

James Roberts è uno scrittore ed editore specializzato in interessi maschili e argomenti sullo stile di vita. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha scritto innumerevoli articoli e post di blog per varie pubblicazioni e siti Web, coprendo una vasta gamma di argomenti, dalla moda e la cura del corpo al fitness e alle relazioni. James si è laureato in giornalismo presso l'Università della California, a Los Angeles, e ha lavorato per numerose importanti pubblicazioni, tra cui Men's Health e GQ. Quando non scrive, ama fare escursioni ed esplorare i grandi spazi aperti.