Come trovare le viti prigioniere in una parete

 Come trovare le viti prigioniere in una parete

James Roberts

Appendere un televisore a schermo piatto?

Installare scaffali a muro per organizzare il garage?

Installare scaffali?

In ognuno di questi scenari, è necessario conoscere la posizione delle viti prigioniere nella parete, in modo da poter montare questo tipo di oggetti in modo sicuro.

Ecco una guida rapida su come trovare le borchie in una parete in modo rapido e indolore.

Utilizzo di un cercatore di viti prigioniere

Le viti prigioniere sono 2x4 verticali di legno che costituiscono il telaio della maggior parte delle case negli Stati Uniti. Oltre a fornire un supporto strutturale alla casa, il cartongesso viene montato sulle viti prigioniere per dare solidità alle pareti della casa.

Dopo che il cartongesso è stato fissato all'intelaiatura della casa, ovviamente non è più possibile vedere a occhio nudo i pilastri della parete, ma esistono dispositivi che consentono di "guardare" nella parete per trovarli.

Esistono due tipi diversi di cercatori di borchie, ognuno dei quali aiuta a individuare le borchie in modo diverso:

Cercatori di viti prigioniere magnetiche

Il tipo più rudimentale di cercatore di borchie utilizza un magnete.

I cercametalli magnetici non localizzano le borchie, ma i dispositivi di fissaggio metallici (come chiodi e viti) che fissano il cartongesso alle borchie. Facendo scorrere il cercametalli magnetico sulla parete, il suo magnete si attacca al muro quando si incontra un dispositivo di fissaggio metallico; se c'è un dispositivo di fissaggio metallico, deve esserci una borchia a cui è fissato.

Qualsiasi magnete ad alta potenza può funzionare come cercatore di viti prigioniere magnetiche, ma ne esistono di appositi, come lo StudBuddy, che si può acquistare per 10 dollari nella maggior parte dei negozi di articoli per la casa. Basta farlo scorrere avanti e indietro sulla parete con un andamento a zig-zag. Quando lo StudBuddy si attacca alla parete, avete trovato la vostra vite prigioniera. Potete lasciare lo StudBuddy sulla parete come marcatore di viti prigioniere. Non c'è bisogno di segnarela parete con la matita.

Il vantaggio di un cercatore di perni magnetico è che è economico, facile da usare e preciso.

Il suo lato negativo è che si può passare molto tempo a fargli fare su e giù e attraverso la parete per trovare un elemento di fissaggio metallico in modo da trovare la vite prigioniera. Questo è il motivo principale per cui la maggior parte delle persone è passata a. . .

Cercatori elettronici di viti prigioniere

I cercametalli elettronici utilizzano la capacità per aiutarvi a localizzare uno spinotto dietro il muro a secco. Se siete interessati ai dettagli su come funziona la capacità, leggete questo articolo. La spiegazione breve e sporca è che un cercametalli elettronico è in grado di percepire quando c'è un cambiamento di densità dietro il muro a secco. Quando percepisce una maggiore densità, ecco il vostro spinotto, amico, e il cercametalli inizierà a illuminarsi per indicarecosì.

Di seguito, vi mostro come utilizzare un cercatore di viti prigioniere elettronico. Nella dimostrazione, utilizzo un cercatore di viti prigioniere Zircon che individua i bordi delle viti prigioniere. Zircon dispone di cercatori di viti prigioniere in grado di individuare il centro della vite prigioniera, ma sono più costosi.

Guarda anche: Chi paga la cena?

1. Passare il cercatore di borchie sul petto. Guardate vostra moglie e dite: "Sembra che ci sia uno stallone proprio qui". Dopo aver apprezzato la battuta del padre ben riuscita, mettetevi al lavoro.

2. Posizionare il cercametalli sulla parete. Premere solo il pulsante dopo Se lo si preme prima di averlo fatto, si otterrà una lettura errata. Spostare lentamente il cercametalli da sinistra a destra, mantenendolo in piano.

3. Quando il cercatore di perni si accende, tracciare un leggero segno con una matita. Questo è il bordo esterno del perno.

4. Posizionare il cercatore di perni a pochi centimetri a destra del segno. Se il cercatore di perni si illumina, tracciare un altro segno debole: si tratta del bordo esterno opposto del perno.

Il centro di questi due segni è il centro della vite prigioniera: in quel punto si può piantare un chiodo o una vite nel muro e sarà sicuro.

Per vostra informazione, la maggior parte delle viti prigioniere sono 2×4, ma se avete letto il nostro manuale sul legname, sapete che un 2×4 non è in realtà 2 pollici x 4 pollici, ma 1,5 pollici x 3,5 pollici. Per il modo in cui le viti prigioniere sono posizionate nella parete, i vostri segni sulla parete devono essere a 1,5 pollici di distanza l'uno dall'altro, quindi il centro dei due segni sarà sulla linea di 0,75 pollici.

Una volta che si sa dove si trova il centro di una borchia, si può facilmente trovare il centro delle borchie che si trovano a sinistra o a destra di essa.

Guarda anche: Cosa posso fare di buono in questo giorno?

Con il vostro fidato metro a nastro, posizionate la linea 0 al centro della vite prigioniera che avete segnato sulla parete. Estendete il metro a nastro. Vedete come il segno 16″ sul vostro metro a nastro è circondato da un quadrato rosso? Questo indica la distanza standard (negli Stati Uniti) di 16 su centro tra le viti prigioniere. Bam! Ecco dove si trova il centro della vostra prossima vite prigioniera.

La maggior parte dei moderni cercametalli elettronici sono abbastanza affidabili, ma con alcuni ho avuto dei problemi. Mi è capitato che il cercametalli elettronico fornisse più letture della posizione di un perno e che tutte le letture differissero l'una dall'altra di mezzo centimetro, lasciandomi a grattarmi la testa chiedendomi dove si trovasse effettivamente il perno. Sui cercametalli difettosi con cui ho avuto problemi, di solito finisco permartellare un chiodo molto piccolo nella parete per verificare che il cercatore di viti prigioniere abbia effettivamente trovato la vite prigioniera.

Se cercate la velocità nel trovare una borchia, scegliete un cercatore elettronico; se cercate una precisione costante, scegliete un cercatore magnetico.

Come trovare uno stallone se non si dispone di un cercatore di stalloni

E se non si ha a portata di mano un cercatore di viti prigioniere? Come si fa a trovare una vite prigioniera dietro il muro a secco?

Dovrai diventare un investigatore di scuderia.

Metodo della torcia. Puntate una torcia ad angolo contro la parete. Potreste (la parola chiave qui è può Sono i chiodi utilizzati per fissare il cartongesso alla vite prigioniera e questa colonna di protuberanze indica il punto centrale della vite prigioniera.

Anche in questo caso, l'operazione può funzionare o meno a seconda della profondità dei chiodi piantati nel muro a secco e della quantità di vernice o intonaco presente sulla parete.

Controllare che i battiscopa non siano bucati dai chiodi. Gli zoccoli sono di solito (parola chiave di solito Se vedete un foro per i chiodi, è molto probabile che in quel punto ci sia un chiodo. Ma forse non è così. A casa mia, i fori per i chiodi nelle assi del pavimento non erano vicini ai chiodi.

Controllare le prese e gli interruttori della luce. Le prese e gli interruttori elettrici sono generalmente montati sul lato di una vite prigioniera. Per capire quale sia il lato della vite prigioniera su cui è montata la presa o l'interruttore, rimuovete la piastra di copertura e fate scorrere un biglietto da visita lungo l'esterno della scatola della presa per sentire da che parte si trova la vite prigioniera. Se incontrate una certa resistenza, avete trovato la vite prigioniera.

Per trovare il centro della vite prigioniera a cui è attaccata la presa o l'interruttore, basta misurare 0,75 pollici dall'esterno della presa. Segnare il centro della vite prigioniera. Ora è possibile trovare il centro di tutte le viti prigioniere a sinistra o a destra di quella vite prigioniera.

Verificatelo piantando un piccolo chiodo nella parete. Se si opta per uno di questi metodi, è bene verificare piantando un piccolo chiodo nella parete. Se il chiodo non colpisce il legno, vuol dire che si è mancato il perno. Riprovare leggermente a sinistra o a destra.

James Roberts

James Roberts è uno scrittore ed editore specializzato in interessi maschili e argomenti sullo stile di vita. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha scritto innumerevoli articoli e post di blog per varie pubblicazioni e siti Web, coprendo una vasta gamma di argomenti, dalla moda e la cura del corpo al fitness e alle relazioni. James si è laureato in giornalismo presso l'Università della California, a Los Angeles, e ha lavorato per numerose importanti pubblicazioni, tra cui Men's Health e GQ. Quando non scrive, ama fare escursioni ed esplorare i grandi spazi aperti.